ข้ามไปยังเนื้อหา
แสดงผลลัพธ์สำหรับ "San Vincenzo, Genova, Metropolitan City of Genoa"

สวนและธรรมชาติในSan Vincenzo, เจนัว

สวนสาธารณะยอดนิยม

สวนสาธารณะ
“It's the most important square of Genova, where there are the biggest manifestations and events. It's simply unique with its big fountain, the Aldo Rossi designed opera theatre Carlo Felice, the Accademia di Belle Arti, the Palazzo della Borsa, the Palazzo della Regione and the Palazzo Ducale where you can visit the tower, the prisons, the Sala del Maggior Consiglio and Sala del Minor Consiglio and a lot of really interesting temporary exhibitions (for example Modigliani, Steve McCurry, Picasso, Munch, Frida Khalo, Wharol, Van Gogh...) ”
  • คนท้องถิ่น 46 คนแนะนำ
สวนสาธารณะ
“Dopo una giornata trascorsa a fare shopping o a camminare per le strade trafficate della città a volte si ha bisogno di silenzio e riposo per la nostra mente. Villetta Di Negro offre a coloro che la visitano una suggestiva passeggiata fra alberi e cinguettii. Al suo interno troverete anche una meravigliosa cascata e il Museo di Arte Orientale Edoardo Chiossone. • After a day spent shopping or walking through the busy streets of the city sometimes you need silence and rest for your mind. Villetta Di Negro offers to those who visit it a suggestive walk among trees and chirps. There you will also find a wonderful waterfall and the Museum of Oriental Art Edoardo Chiossone.”
  • คนท้องถิ่น 12 คนแนะนำ
สวนสาธารณะ
“A Genova per Acquasola si intende la spianata dell'Acquasola o parco dell'acquasola, una piana situata nel centro della città che si estende a partire da piazza Corvetto fino al ponte monumentale (Via XX Settembre). L'area dove sorge l'attuale parco poggia su antiche mura del XIV secolo, fatte erigere a fortificazione della città a causa della minaccia di Castruccio Castracani, signore di Lucca, in guerra contro la Repubblica genovese, presente ormai alle porte della città dopo la conquista di Chiavari e Rapallo. In questa serie di mura fu costruita una delle molte porte di accesso alla città, chiamata appunto Porta dell'Acquasola, andata poi distrutta. L'area è sempre stata adibita a parco pubblico, tranne che nel XVII secolo, in occasione dell'epidemia di peste che colpì Genova intorno all'anno 1657. In quel periodo il parco venne usato come fossa comune per seppellirvi le vittime del contagio. Ancora oggi escursioni di speleologi possono osservare i resti ancora conservati a pochi metri di profondità sotto il manto stradale. Nel XIX secolo il parco raggiunse il suo massimo splendore. Tutt'oggi, pur essendo interessata ad un progetto di parcheggio, è un polmone verde sfruttato dai genovesi per i giochi dei bambini.”
  • คนท้องถิ่น 3 คนแนะนำ